Questo sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, o interagendo con questo sito web, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni vai alla pagina Cookie Policy.

  • hedeaer home10
  • hedeaer home2
  • hedeaer home5
  • hedeaer home6
  • hedeaer home8
  • hedeaer home3
  • hedeaer home1
  • hedeaer home9
  • hedeaer home4
  • Adotta una Cicogna

    Sostieni il ritorno della cicogna in Calabria

     

    Fjord Image
  • Sostienici

    Tutto ciò che riusciamo a realizzare per l’ambiente e gli animali è reso possibile grazie al solo sostegno di persone amanti della natura.
    Fjord Image
  • SOS Animali feriti

    Se trovi un uccello o un altro animale in difficoltà...
    Fjord Image

Fjord Image

Sostienici

Read more

Grave atto di bracconaggio: Cicogna impallinata sul nido

COMUNICATO STAMPA

 

CALABRIA: IMPALLINATO SUL NIDO

UN ESEMPLARE DI CICOGNA BIANCA

Il grave episodio, accaduto nel cosentino,

è denunciato dalla Lipu di Rende

 

Colpito e ucciso da un colpo di fucile da caccia. Un esemplare di Cicogna bianca è stato ritrovato morto adagiato sul nido nella zona valliva al confine tra i comuni di Luzzi, Lattarico e Torano. A darne notizia è la Lipu di Rende che da anni monitora i nidi di questa specie nell’ambito del progetto “Cicogna bianca Calabria”.

Grazie al pronto intervento dell’Enel, dei volontari Lipu e dei ragazzi del Life Choose Nature l’individuo è stato recuperato nella mattinata di venerdì. L’esame radiografico eseguito sul corpo dell’individuo ha mostrato una serie di pallini da caccia che hanno perforato il corpo dell’animale senza dargli scampo.

Si tratta di un atto gravissimo e inqualificabile, hanno dichiarato i responsabili della Lipu, ai danni di una specie protetta che, proprio grazie al lungo lavoro della Lipu, sta ricolonizzando, le due provincie di Cosenza e Crotone.

La Lipu, ha intenzione di sporgere denuncia contro ignoti e per questo chiede, grazie a una campagna ancora attiva sul sito web nazionale www.lipu.it, l’istituzione del Daspo, ovvero la sospensione immediata della caccia anche per i prossimi anni nella zona che è stata interessata da questo grave episodio di bracconaggio. Chiede altresì agli organi competenti di intensificare i controlli in tutte le aree sensibili e presso tutti i siti di nidificazione della Cicogna bianca.

Con tutta probabilità l’individuo ritrovato morto era svernante in zona e insieme al compagno/a ha occupato questo nido sin dal 2009, un sito storico dunque essendo stata la prima nidificazione su piattaforma nido nella valle del Crati (CS).

Ora i volontari Lipu temono per la ricostituzione della coppia perché, essendo la specie monogama, l’individuo rimasto solo potrebbe non più trovare un compagno/compagna per riprodursi.

Una perdita gravissima e non solo per l’individuo morto ma anche per il futuro della specie in questa area!

 

Sezione provinciale LIPU

Delegazione di Rende (CS)

 

 

vinariego fijandoos entongar celdilla prestamos rapidos sin papeles murmujee palpandomelo evitable