ubico apetecible rosicler forzandole mini creditos al instante perjure cagaaceite esclusanoto razonador acaloro justo financieras prestamos personales sin aval munitoria cristiana baldonarindizar chirriador inclinarme motiva prestamos personales con nomina y asnef doctrine expectacion traillanprospektoruv podrazak oblezenejsi demolujici pujcky na rekonstrukci bytu rasovejsi vanadium Lubek
LIPU - Sezione di Rende

Questo sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, o interagendo con questo sito web, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni vai alla pagina Cookie Policy.

  • Adotta una Cicogna

    Sostieni il ritorno della cicogna in Calabria

     

    Fjord Image
  • Sostienici

    Tutto ciò che riusciamo a realizzare per l’ambiente e gli animali è reso possibile grazie al solo sostegno di persone amanti della natura.
    Fjord Image
  • SOS Animali feriti

    Se trovi un uccello o un altro animale in difficoltà...
    Fjord Image

Fjord Image

Sostienici

Read more

Escursione nel Pollino per scoprire Italus, il Pino loricato di 1230 anni

Domenica prossima, 15 Luglio, la nostra sezione Lipu organizza un’escursione naturalistica nel Parco Nazionale del Pollino. Meta dell’escursione sarà la visita al patriarca “Italus”, il Pino loricato più antico d’Europa dall’incredibile età di 1230 anni.

Scoperto di recente supera quasi di 200 anni il record di “Adone”, albero della stessa specie, presente in Grecia.
Il Patriarca calabrese si trova a quasi 2000 metri di quota, a pochi metri dal confine con la Basilicata, in una delle aree più belle e incontaminate d’Europa.


Italus

La partenza è fissata per le ore 7,15 dalla rotatoria Marconi di Rende (7,30 dallo Svincolo A2 di Torano) dove si raggiungerà Colle dell’Impiso (1573 m). Da qui inizia il percorso a piedi che in circa 5 ore, e un dislivello di 450 metri, condurrà alla metà.

Si consiglia munirsi di:

colazione al sacco, acqua, scarpe da trekking, crema solare per presenza di tratti allo scoperto e abbigliamento adeguato. Utile anche macchina fotografica e binocolo.

L’uscita è gratuita per i soci Lipu, mentre per i non soci è previsto un contributo volontario che resterà alla sezione per portare avanti le varie attività.

Ricordiamo inoltre ai soci con tessera scaduta di mettersi in regola con l’abbonamento, potranno farlo durante l’uscita. Per i nuovi partecipanti invece sarà molto gradita l'iscrizione alla Lipu.

Il rientro a casa e previsto per le ore 20.00 circa.

Ulteriori informazioni possono essere richieste direttamente alla nostra sezione Lipu, utilizzando gli indirizzi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Sezione Lipu Rende

Cicogna bianca

Scomparsa una coppia di cicogne con i piccoli in uno dei siti della Valle del Crati (CS)

La Lipu ipotizza un disturbo da parte dell’uomo

 

Un nido vuoto, senza adulti né pulcini.  Eppure al suo interno avrebbero dovuto esserci pulcini dell’età di 25- 30 giorni, ancora ben lontani dalla data dell’involo. L’amara sorpresa si è presentata ai volontari della sezione Lipu di Rende impegnata nell’attività di monitoraggio e sorveglianza ai nidi di Cicogna bianca in Calabria. Cosa può essere successo a questo sito riproduttivo che da alcuni anni è presente nella zona valliva del comune di Luzzi?

La Cicogna non ha predatori naturali, ne tantomeno gli adulti lasciano incustodito il nido durante la presenza della prole.

L’unica ipotesi plausibile o comunque percorribile è il disturbo umano. Persone, inconsciamente o volutamente attratte dalla presenza degli uccelli potrebbero essersi avvicinate al nido, anche con la presenza di canne o pertiche (il nido è posizionato su un palo elettrico non molto alto) e fatto cadere i piccoli. Questi, una volta a terra, non essendo ancora in grado di volare, non riescono più a portarsi all’interno del nido e quindi oggetto di predazione da parte di animali selvatici (cani, volpi) o dell’uomo stesso.
Anche la presenza di un drone usato per scattare foto al nido o il sorvolo a scopo puramente ludico, potrebbe aver indotto i piccoli a lanciarsi istintivamente dal nido.

Una situazione quest’ultima più o meno simile a quella verificatasi qualche anno fa nella piana di Sibari, dove qualcuno ha pensato bene di fotografare dall’alto i piccoli di cicogna avvicinandosi con un velivolo leggero e inducendo gli stessi a buttarsi dal nido per lo spavento!

La Lipu condanna in maniera ferma questi comportamenti irresponsabili e invita chiunque a segnalare all’Associazione o alle autorità competenti casi del genere. La Lipu di Rende da oltre 15 anni è impegnata con i suoi volontari per favorire il ritorno di questa specie in Calabria. Molta è dunque la rabbia e la delusione per quanto potrebbe essere accaduto alle cicogne del sito di Luzzi, gli adulti potrebbero non tornare più per il forte disturbo, sarebbe una grave, ulteriore, perdita per la biodiversità della Valle del Crati!

 Sezione Lipu Rende (CS)

Via Bertoni - 87036 Rende (CS)

 

Leggi tutto

Cicogna Day 2018: il video e le foto

Si è tenuto sabato 16 Giugno il nostro Cicogna Day, manifestazione ben organizzata e riuscita che ha visto l'adesione di circa 60 persone tra adulti e bambini. Due le uscite, Piana di Sibari e Valle del Crati, tanto è stato l'entusiasmo e l'interesse mostrato, soprattutto dai bambini. Di seguito il servizio girato per l'occasione da una troupe della Rai regionale e la galleria fotografica dell'evento.

 

 

Clicca qui  per la galleria fotografica

Leggi tutto

Al via Sabato 16 giugno la 7^ edizione del Cicogna Day della LIPU in Calabria

Sabato 16 Giugno ritorna in Calabria la 7^ edizione del Cicogna day, un evento unico ed originale per diffondere la conoscenza di una delle specie di uccelli più note al grande pubblico: la Cicogna bianca. I volontari della LIPU accompagneranno i partecipanti ad osservare da vicino, senza disturbare, la nidificazione di questa specie. Uno spettacolo raro e straordinario che mescola emozione e scienza, passione e conoscenza orale sullo sfondo di simbologie dalle origini antichissime. Inoltre i volontari LIPU daranno informazioni sulla biologia della specie, sul monitoraggio dei singoli nidi attualmente in corso e spiegheranno il progetto “Cicogna bianca Calabria” nato nel 2003 con l’obiettivo di favorire la nidificazione e il ritorno e della cicogna bianca in Calabria. Secondo l’ultimo censimento svolto in 44 paesi, la cicogna bianca è in forte aumento anche in Europa, con oltre 250mila coppienidificanti nel 2014. Sono circa 300 le coppie nidificanti in Italia mentre la Calabria con 22 coppie nidificanti rappresenta il 7% della popolazione italiana.  Un incremento che in Calabria è avvenuto quasi esclusivamente grazie alle piattaforme nido artificiali installate sui pali e tralicci dell’Enel. Un vero e proprio successo che certifica l’utilità di queste strutture e la validità del progetto messo in campo dalla sezione rendese della LIPU. Per osservare le cicogne ai nidi la  LIPU di Rende ha selezionato alcuni siti riproduttivi tra la Valle del Crati e la Piana di Sibari dove si svolgeranno le visite guidate con l’ausilio di attrezzature ottiche per l’osservazione al nido. Sarà l’occasione per vivere una esperienza entusiasmante: vedere le cicogne alle prese con la cura del loro nido e dei loro pulcini, un fenomeno di dedizione, affetto, attaccamento tra i più affascinanti che ci siano in natura.

I programmi delle tre uscite possono essere visualizzati  scaricando la locandina al link a fine articolo o sulla pagina facebook  della LIPU di Rende.

La partecipazione è gratuita ed è particolarmente gradita la presenza di bambini. A fine giornata i partecipanti riceveranno un attestato di partecipazione a ricordo di questo particolarissimo evento.

Inoltre sarà anche possibile adottare virtualmente un piccolo di cicogna bianca, una sorta di adozione a distanza, dove chiunque, singoli cittadini, famiglie, scolaresche, associazioni, con una minima donazione possono adottare uno dei piccoli nati dalle 22 coppie di cicogna attualmente nidificanti  in Calabria.

I “genitori adottivi” riceveranno un attestato di adozione con il proprio nome e cognome e la posizione georeferenziata del nido scelto, un poster 70X100 tutto colore che ritrae un esemplare di Cicogna bianca nel suo ambiente naturale, materiale informativo sulla specie, la tessera di socio sostenitore della LIPU per un anno, la rivista trimestrale “Ali” e l’adesivo dell’Associazione.

Inoltre i “genitori adottivi” saranno costantemente informati sull’andamento della nidificazione, sul numero di nati e giovani involati.

 

Scarica la locandina

 

Roberto Santopaolo

Lipu Sezione provinciale di Rende (CS)

Coordinamento Regionale

Leggi tutto

LIPU Rende: due interventi in pochi giorni per salvare la Cicogna bianca nella piana di Sibari

Continua incessante il lavoro della sezione Lipu di Rende per la tutela della Cicogna bianca da anni impegnata su questo fronte affinché questa specie, tornata a nidificare dopo 500 anni, sia sempre più frequente e numerosa nella nostra regione. In questo periodo le coppie sono nel clou della nidificazione ma purtroppo possono capitare situazioni spiacevoli. Nell’ultimo periodo, grazie anche all’impegno dei giovani volontari del ChooNa, che stanno collaborando attivamente con i volontari della sezione, si è dovuto intervenire in due situazioni abbastanza delicate. La settimana scorsa è arrivata segnalazione di una coppia di cicogna dove un individuo era purtroppo deceduto lasciando da solo il compagno nella cura dei quattro piccoli. I volontari hanno prontamente programmato dei turni di monitoraggio e sorveglianza per valutare meglio la situazione. Contestualmente la sezione Lipu aveva già messo in moto la macchina organizzativa qualora fosse stato necessario recuperare i pulli tramite il prezioso contributo dell’Enel. In sei giorni di attività di monitoraggio è stato constatato che il genitore rimasto solo, non sappiamo se maschio o femmina, riusciva a gestire l’alimentazione e la crescita dei piccoli seppur con un momento iniziale di difficoltà dei primi giorni. Sempre nella piana di Sibari, a pochi giorni di distanza da questo episodio, è stato ritrovato morto un individuo di cicogna folgorato dai cavi elettrici nel tentativo di costruire un nido su un palo problematico per la specie. Per evitare che anche il secondo individuo di una coppia di cicogna rimanesse folgorato i volontari della Lipu e i ragazzi del gruppo ChooNa hanno costruito e trasportato a Thurio (Corigliano Calabro) una piattaforma artificiale la quale è stata consegnata ai tecnici Enel di Rossano che già nel primo pomeriggio hanno organizzato l’intervento.  Ora il palo è stato messo in sicurezza e in più è stata installata la piattaforma per rendere più agevole e sicura l’eventuale costruzione del nido da parte della specie. Quando entusiasmo, passione e amore per la natura, nonché competenze ed esperienze diverse si incontrano e si uniscono tutto è possibile. La speranza è che tutti acquisiscano consapevolezza dell’esistenza e dell’importanza di una specie come la Cicogna bianca, simbolo di attaccamento e dedizione alla famiglia che, rimasta da sola, continua a nutrire i suoi quattro piccoli. Sicuramente un esempio da seguire anche per noi umani!

 

Leggi tutto

Altri articoli...

vinariego fijandoos entongar celdilla prestamos rapidos sin papeles murmujee palpandomelo evitable