ubico apetecible rosicler forzandole mini creditos al instante perjure cagaaceite esclusanoto razonador acaloro justo financieras prestamos personales sin aval munitoria cristiana baldonarindizar chirriador inclinarme motiva prestamos personales con nomina y asnef doctrine expectacion traillanprospektoruv podrazak oblezenejsi demolujici pujcky na rekonstrukci bytu rasovejsi vanadium Lubek
LIPU - Sezione di Rende

Questo sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, o interagendo con questo sito web, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni vai alla pagina Cookie Policy.

  • Adotta una Cicogna

    Sostieni il ritorno della cicogna in Calabria

     

    Fjord Image
  • Sostienici

    Tutto ciò che riusciamo a realizzare per l’ambiente e gli animali è reso possibile grazie al solo sostegno di persone amanti della natura.
    Fjord Image
  • SOS Animali feriti

    Se trovi un uccello o un altro animale in difficoltà...
    Fjord Image

Fjord Image

Sostienici

Read more

Calendario escursionistico Primavera-Estate

 

Al via il calendario Escursionistico della LIPU di Rende

 Alla scoperta degli angoli naturalistici più belli e interessanti della provincia di Cosenza

Comunicato Stampa 

 

La Sezione provinciale della LIPU di Rende, come ogni anno, propone un calendario escursionistico ricco di uscite che abbracciano numerosi luoghi distribuiti perlopiù tra il Parco nazionale della Sila e del Pollino.

Da Aprile a Settembre, undici appuntamenti per scoprire le meraviglie della nostra provincia, due escursioni al mese per andare alla scoperta di luoghi di unica e rara bellezza. Si va dalle meravigliose vette del Pollino con i maestosi Pini loricati, ai bellissimi bacini lacustri dell’altopiano silano.

“Mantenere viva la memoria dei luoghi è assicurarsi un futuro nel quale non vadano perse le speranze. Quella speranza di poter ritornare verso un’etica rispettosa dell’ambiente, verso una passione spontanea di visitare la Montagna, che va dai bambini alle persone più adulte”. Questo è quanto sostiene Giuseppe Intrieri responsabile, insieme a Francesco Berardi, del settore escursionistico della LIPU rendese.

Un calendario vario per gli amanti della Montagna, della fotografia e delle passeggiate all’aria aperta. Le guide LIPU intratterranno i partecipanti con informazioni e curiosità di carattere naturalistico e mentre si svolgeranno le escursioni non sarà difficile assistere a qualche piccola lezione didattica o far parte di discussioni collettive su aneddoti del posto meta dell’uscita; il tutto per trascorrere insieme delle giornate formative e piacevoli allo stesso tempo.

“Partendo dalle nuove generazioni si può sperare di formare nuove coscienze dedite ad un rispetto dell’ambiente e della biodiversità in tutte le sue forme” sostengono ancora i responsabili LIPU.

Le escursioni previste hanno vari gradi di difficoltà, ma in generale sono state scelte mete alla portata di tutti, adulti, giovani e bambini. Per ogni singolo evento l’organizzazione provvederà a rendere pubbliche le informazioni necessarie a chi intende partecipare attraverso la propria pagina Facebook e il sito web www.lipurende.it. La LIPU intende inoltre rassicurare il pubblico affermando che in eventi collettivi di questo tipo il gruppo verrà tenuto compatto e unito dalle proprie guide. Si, perché le escursioni non sono singole ma sono di tutti, le esigenze di una persona riguardano quelle dell’intero gruppo e viceversa; il tutto sarò svolto nella massima sicurezza e nella massima tranquillità.

 

Rende, 20 Marzo 2015

Sezione provinciale LIPU

Delegazione di Rende (CS)

 

 

 

Al via le proposte didattiche della LIPU

 

Comunicato stampa

“L’educazione ambientale è la strada giusta per la formazione di una coscienza ecologica. Solo momenti di vero contatto con l’ambiente naturale possono sviluppare, in tutti noi, una comprensione profonda e autentica dell’immenso valore rappresentato dalla biodiversità”. Queste le parole di Giorgio Giovanni Berardi, Responsabile Educazione Ambientale della LIPU di Rende che ben introducono lo slogan adottato dalla sezione:

Vivere la Natura, non solo osservarla

Su questo concetto la sezione provinciale LIPU di Rende ha sviluppato un ricchissimo percorso educativo rivolto alle scuole, e non solo, che permettere a studenti, ragazzi e adulti di vivere esperienze significative, di promuovere la conoscenza, il rispetto e l'amore verso la natura.

Il programma educativo propone percorsi e attività che alternano momenti didattici in classe a visite guidate, laboratori, uscite di birdwatching presso i siti di nidificazione della Cicogna bianca, aree didattiche (Fattoria per le Rondini e Birdgarden LIPU), escursioni negli ambienti naturali del Parco Nazionale del Pollino, della Sila e della Riserva Naturale del Lago di Tarsia. I temi affrontati collegheranno tra loro diverse discipline: ornitologia, entomologia e botanica, i partecipanti verranno coinvolti attraverso lavori di gruppo e giochi di ruolo, in suggestive esperienze emozionali a contatto diretto con la natura.

“La natura è incredibile, offre strumenti e situazioni per creare legami emotivi immediati e duraturi, la sua capacità di generare la vita è stupefacente, ad esempio: realizzando un piccolo Birdgarden sul terrazzo di casa o nel giardino della scuola, si può osservare come da subito tutto si anima, uccelli ed insetti ci regaleranno piacevoli momenti di contatto con il mondo naturale” commentano gli operatori didattici della LIPU di Rende.

Le attività proposte saranno realizzate da volontari LIPU con confermata esperienze nel campo della didattica ambientale. Verranno utilizzate presentazioni informatiche a tema, cartellonistica, materiali di recupero, manuali, sistemi audiovisivi, binocoli e microscopi, tutto al fine di aiutarci a sviluppare la sensibilità giusta verso la salvaguardia dell’ambiente naturale che ci circonda.

Per ulteriori informazioni e ricevere l’opuscolo con le varie proposte didattiche si possono contattare direttamente gli esperti della LIPU:

Sezione LIPU di RENDE Via Bertoni – 87030 Arcavacata di Rende (CS).

Tel.  324.7764516. - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.lipurende.it

 

Rende, 13 marzo 2015                                                               Sezione provinciale LIPU Rende (CS)

 

Dossier: Gli alberi nelle aree urbane

Al link è possibile scaricare il Dossier " Gli alberi nelle aree urbane".

Clicca qui per scaricare

No alle potature selvagge

 

Comunicato stampa

L'ennesimo scempio ai danni del verde urbano si sta consumando in questi giorni nel comune di Rende. Alberi capitozzati, mutilati, vagamente somiglianti a spettrali figure umane! Così appaiono gli alberi “potati" o meglio capitozzati in alcune zone della città.

La stessa cosa è capitato nei mesi scorsi ad alcuni alberi lungo i viali cittadini di Cosenza.

Eppure dopo le potature selvagge avvenute qualche anno fa sia su Rende che su Cosenza pensavamo di non dover intervenire più su questo argomento, sostengono i responsabili della sezione LIPU di Rende.

E invece, ciclicamente, gli alberi vengono mutilati, stravolti nella loro forma pregiudicandone irreversibilmente la fisionomia. Ma in nome di quale tecnica agronomica o su quali basi scientifiche viene effettuata questa assurda tecnica di potatura, la cosiddetta capitozzatura? Nessuna.

Si, perché tutte le evidenze presenti in letteratura nonché gli stessi esperti del settore, agronomi e forestali, condannano questo tipo di potatura estremamente dannosa per la pianta oltre che fortemente antiestetica.

Non esiste purtroppo una cultura dell'albero come tale in città e non solo a Rende, ma in varie parti d'Italia, sostengono ancora i rappresentanti della LIPU rendese.

Sarebbe opportuno che i giardinieri comunali fossero preparati con degli appositi corsi tenuti da esperti in materia.

Va sfatata la convinzione, purtroppo radicata, (è proprio il caso di dirlo) che la potatura drastica degli alberi serva ad allungare la vita vegetativa della pianta, n'è tanto meno a migliorarne lo stato vegetazionale. Anzi è esattamente il contrario:attraverso i grandi tagli effettuati si facilita l’entrata di funghi e batteri patogeni, si predispone la crescita di rami instabili che inevitabilmente si innestano superficialmente sul tronco che risulteranno perciò facili a staccarsi e quindi pericolosi per l’incolumità delle persone!

Quello che sta succedendo a Rende fa il paio con Cosenza dove nei mesi scorsi è avvenuta la stessa identica cosa. La LIPU di Rende è molto amareggiata e ha già ricevuto numerose segnalazioni da parte di cittadini che non sono d’accordo con questo genere di potatura.

La LIPU di Rende invita  pertanto i sindaci di Rende e di Cosenza, a nome anche di tanti cittadini, a sospendere immediatamente questo tipo di potatura del tutto anacronistica e pericolosa per la salute delle piante e sollecita gli stessi ad adottare un regolamento, che già altri comuni italiani hanno approvato, in merito alla regolamentazione delle potature.

La LIPU di Rende è disponibile al dialogo e alla collaborazione qualora i sindaci dei due comuni mostrassero interesse e sensibilità verso quanto è stato segnalato nonché sull’adozione del regolamento.

 

Rende,13 Febbraio 2015

 

 

 

 



SOS CICOGNA NERA

UN RARO ESEMPLARE  DI CICOGNA NERA AVVISTATO A LAMEZIA TERME

Ma l’individuo potrebbe essere in pericolo di vita

 

Un raro esemplare di Cicogna nera è stato avvistato in località Terzi di Lamezia Terme (Cz) lungo il fiume Amato a circa 3 km dall'Aeroporto. L'animale in evidente stato di difficoltà, pur con una zampa penzolante, era ancora in grado di volare. E' stata la signora Beatrice Cardinali ad avvisare i volontari della LIPU di Rende che, appresa la notizia, si sono portati sul posto ma intanto l’individuo si era allontanato e vane sono risultate le ricerche. La ferita potrebbe essergli anche fatale.

Negli ultimi anni sia le osservazioni durante le fasi di migrazione che il numero di coppie nidificanti sono aumentate in Italia - osserva Marco Gustin, Responsabile Specie e ricerca della LIPU – e sebbene svernante rara ma apparentemente regolare nell'ultimo decennio, in Calabria la presenza della specie in inverno appare un fatto eccezionale”.

In Italia sono presenti circa 15 coppie nidificanti di cui almeno 10 nella vicina Basilicata. L'esemplare osservato potrebbe essere un individuo svernante ma la ferita alla zampa potrebbe avere purtroppo conseguenze fatali. Non sappiamo cosa sia successo al volatile ed ogni ipotesi avrebbe poco significato.

Nel marzo 2014 un individuo della stessa specie è stato abbattuto in pieno Parco Nazionale della Sila in provincia di Cosenza da ignoti bracconieri, un gesto deplorevole e inqualificabile, ma non vogliamo minimamente pensare che la stessa cosa possa essere successo a quest’altro individuo, sostiene Roberto Santopaolo responsabile provinciale LIPU”.

La cicogna nera è un uccello che può raggiungere il metro d'altezza e i due metri di apertura alare. Il colore del corpo, comprese le ali, è nero tranne il ventre che è bianco, mentre zampe e becco sono di colore rosso.

E' quindi un uccello facilmente riconoscibile, chiunque lo avvisti può segnalarlo alla LIPU di Rende così che i propri volontari possano monitorarlo e valutare il suo stato di salute.

Una tempestiva segnalazione potrebbe salvare la vita ad un individuo appartenente ad una specie molto rara e di straordinaria valenza naturalistica.

Rende, 3 Febbraio 2015

 

Altri articoli...

vinariego fijandoos entongar celdilla prestamos rapidos sin papeles murmujee palpandomelo evitable