ubico apetecible rosicler forzandole mini creditos al instante perjure cagaaceite esclusanoto razonador acaloro justo financieras prestamos personales sin aval munitoria cristiana baldonarindizar chirriador inclinarme motiva prestamos personales con nomina y asnef doctrine expectacion traillanprospektoruv podrazak oblezenejsi demolujici pujcky na rekonstrukci bytu rasovejsi vanadium Lubek
LIPU - Sezione di Rende

Questo sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, o interagendo con questo sito web, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni vai alla pagina Cookie Policy.

  • Adotta una Cicogna

    Sostieni il ritorno della cicogna in Calabria

     

    Fjord Image
  • Sostienici

    Tutto ciò che riusciamo a realizzare per l’ambiente e gli animali è reso possibile grazie al solo sostegno di persone amanti della natura.
    Fjord Image
  • SOS Animali feriti

    Se trovi un uccello o un altro animale in difficoltà...
    Fjord Image

Fjord Image

Sostienici

Read more

Calabria: uccisa a fucilate una cicogna bianca

Fonte: www.LIPU.it

L'ennesimo atto di bracconaggio perpetuato ai danni della natura e con la classica modalità, ossia pallettoni da caccia contro una specie rara e protetta.

E' successo in Calabria in provincia di Cosenza e a farne le spese é stato un bellissimo ma sfortunato esemplare di cicogna bianca. Si tratta di una specie superprotetta da leggi nazionali e internazionali che   timidamente sta tornando a nidificare in Italia da qualche decennio dopo un'assenza di quasi cinque secoli.

“Un atto scellerato - dichiara Fulvio Mamone Capria, presidente Lipu – che condanniamo in modo fermo auspicando che venga fatta chiarezza al più presto sull’accaduto. Un gravissimo atto contro un’amatissima specie come la cicogna bianca, sulla quale abbiamo ottenuto straordinari risultati grazie all’impegno e la dedizione dei volontari di Rende”.

L'episodio è accaduto in una regione dove la Lipu è particolarmente impegnata nella protezione di questa specie. Dal 2003 infatti la sezione rendese della Lipu ha messo in campo un progetto per favorire la nidificazione della specie tramite l'installazione di nidi artificiali sui tralicci e pali dell'Enel.
“Da quando il progetto è partito si è passati dall'unica coppia presente in regione alle attuali 18 coppie e l'incremento è avvenuto esclusivamente tramite nidi artificiali, una sorta di piattaforme circolari in legno” sostiene Roberto Santopaolo responsabile provinciale Lipu.
Con molta probabilità, sostiene ancora Santopaolo, “l'individuo abbattuto appartiene ad una delle 18 coppie "calabresi" ed il rischio che non si riformi la coppia esiste, purtroppo. Se ciò dovesse accadere sarebbe un ulteriore elemento di amarezza e di rabbia per tutte le persone civili che hanno a cuore l'ambiente e in particolare per i volontari della Lipu che tanto impegno, energia e professionalità stanno dedicando a questa specie per favorirne il ritorno in Calabria”.
Gli stessi volontari si occupano anche di sorvegliare i nidi durante il periodo riproduttivo (marzo-agosto) e svolgono attività di monitoraggio su quei pochi individui svernanti che rimangono in zona.
Migrare in Africa comporta per la specie dei pericoli naturali ma restare in zona, in periodo di caccia aperta, evidentemente é ancora più pericoloso come dimostrato da questo e altri atti di bracconaggio che spesso si verificano sul territorio nazionale.
Attualmente in Italia sono circa 280 le coppie nidificanti concentrate per la maggior parte nel nord Italia, Sicilia e Calabria. La cicogna bianca, pur avendo registrato un incremento negli ultimi anni, è considerata una specie con uno stato vulnerabile e necessita di essere protetta e salvaguardata. Episodi come questi purtroppo non aiutano la specie e non fanno bene alla Calabria, all'Italia.

Leggi tutto

Uccelli e Gelo

 

Freddo, gelo e neve hanno già invaso in questi giorni il nord Italia e nelle prossime ore raggiungeranno l’Italia meridionale e la Calabria. Molti piccoli uccelli purtroppo non sopravviveranno a queste gelide temperature per l’impossibilità di reperire cibo in quantità sufficiente a mantenere un’adeguata temperatura corporea.

Il miglior sistema inventato dalla natura per combattere il freddo è quello di nutrirsi ma con le basse temperature gli insetti sono merce rara, mentre frutti, bacche e semi sono ricoperti da gelo e neve. In queste condizioni è molto utile, per aiutare pettirossi, merli, cince, passeri e verdoni, esporre una o più mangiatoie su davanzali e balconi o in giardino, dotandole di miscele di semi, briciole dolci, pezzetti di grasso e carne, frutta fresca e secca (molto graditi sono pinoli, noci, nocciole arachidi e mandorle fatte a pezzetti).

Senza un piccolo aiuto da parte dell’uomo pettirossi, merli, cince, capinere e tante altre specie non sopravviveranno nei prossimi giorni alla mancanza di cibo. Le mangiatoie vanno rifornite regolarmente, senza riempirle con quantità eccessive di cibo (che potrebbe deteriorarsi) e senza esporre mai cibo salato o piccante in quanto risulta tossico per gli uccelli.

Le mangiatoie si possono anche realizzare in casa con materiali di recupero quali bottiglie di plastica, retine per agrumi o ortaggi da appendere al balcone ma si possono anche attaccare ai rami degli alberi. Una versione più elaborata, ma facile da realizzare, è la classica mensola in legno installata su un palo in giardino o appesa con catenelle ai rami degli alberi o anche sotto un porticato.

Per mettersi in contatto con la LIPU è possibile navigare sul sito http://www.lipurende.it dove sono disponibili vari modelli di mangiatoie e consigli su come costruirle e posizionarle.

Dare da mangiare agli uccelli selvatici è un gesto di amore e di grande civiltà, sarebbe bello che nei giardini privati e nelle scuole del nostro territorio si cominciassero ad installare queste simpatiche strutture che rappresentano oltretutto un valido complemento d’arredo.

Solo partendo dalle cose più piccole e semplici sarà possibile, e forse anche più facile, maturare idee di rispetto e di civiltà anche nei confronti di più grandi e complessi temi ambientali. E non solo!

EUROBIRDWATCH 2014

TORNA IL 4 e 5 OTTOBRE L’EUROBIRDWATCH, IL PIU’ IMPORTANTE EVENTO

EUROPEO DEDICATO AL BIRDWATCHING

 La LIPU organizza eventi in tutta Italia, interessata anche la Calabria con tre uscite

 

Sabato 4 e domenica 5 ottobre prossimo torna l’Eurobirdwatch, il più grande evento europeo organizzato da BirdLife International (LIPU In Italia) e dedicato all’osservazione degli uccelli in migrazione

La manifestazione, che si svolgerà contemporaneamente in 30 Paesi europei, si terrà in Italia nelle Oasi e Riserve gestite dalla LIPU e, inoltre, in altre decine di siti naturalistici parchi, riserve, siti di Rete Natura 2000 e “IBA, aree importanti per gli uccelli”.

Per i partecipanti all’Eurobirdwatch 2014 vi sarà la possibilità di conoscere alcune tra le oltre 250 specie di uccelli che saranno visibili nel nostro Paese e di partecipare direttamente a un grande censimento europeo degli uccelli migratori.

A fine delle due giornate sapremo quali specie e quanti volatili saranno in viaggio, durante il weekend, diretti verso Sud in cerca di un posto dove passare l’inverno, che sia il sud dell’Europa o l’Africa.

Grazie alla sezione provinciale della LIPU di Rende, l’Eurobirdwatch farà tappa anche in Calabria con tre uscite tutte in aree di interesse naturalistico e strategicamente rilevanti per gli uccelli perché ubicate lungo importanti rotte migratorie.

La foce del Neto in provincia di Crotone, area umida di interesse internazionale, e poi due ambienti di alta quota S. Stefano di Sinopoli nel Parco Nazionale dell’Aspromonte in provincia di Reggio Calabria e i Piani di Masistro nel Parco Nazionale del Pollino in provincia di Cosenza. Uscita quest’ultima organizzata in collaborazione con l’ADM (Amici della Montagna di Bisignano) e rispetto alle prime due avrà anche carattere escursionistico con possibilità di osservare specie tipiche in transito sui pianori e vette d’alta quota.

La sezione LIPU di Rende metterà a disposizione dei partecipanti cannocchiali e binocoli e l’esperienza dei suoi volontari che faranno da guida nel riconoscimento degli uccelli.

Le uscite sono gratuite e aperte a tutti, adatte anche a bambini e saranno così organizzate:

 

Parco Nazionale del Pollino – Piani di Masistro (CS):

5 Ottobre - Ore 7.30 - 18.00

Ritrovo ore 7.30 Ingresso autostrada A3 Quattromiglia di Rende (rotatoria McDonald's);

Ore 7.45 Svincolo autostradale di Torano (CS)

Per info:

Giorgio Berardi Tel. 324.7764516 - Francesco Berardi Tel. 331.7397431 - Roberto Santopaolo Tel.348.7066531

 

Foce del Fiume Neto (KR)

5 Ottobre - Ore 8-12

Per chi proviene da Cirò: Ritrovo ore 8.00 – S.S. 106 Bivio per Strongoli Rientro ore

Per chi proviene da Crotone: Ritrovo ore 8.30 S.S. 106 – Monumento Fratelli Bandiera

Per info:

Mario Pucci Tel. 339.3911872 - Giuliano Monterosso Tel. 333.7165794

 

 Parco Nazionale d’Aspromonte (RC) – Località S. Stefano di Sinopoli

4-5 Ottobre – Ore 8.30-18

Ritrovo. Ore 8:30 Bivio Sinopoli Strada provinciale 3 per Delianova.

Per info:

Eugenio Muscianese Tel.328.3165347 - Manuela Policastrese Tel.3282445558

 

Cicogna bianca: Posters e Opuscolo

La nostra sezione LIPU di Rende, con il supporto del CSV della provincia di Cosenza, ha messo a punto due strumenti didattici/informativi sul Progetto “Cicogna bianca Calabria”.

Il primo è un opuscolo che, in poche pagine, ripercorre la cronistoria del progetto dal 2003 ad oggi con informazioni anche sulla biologia della specie e l’areale di distribuzione in Italia e in Calabria.

L’immagine di copertina è una suggestiva foto di un bimbo che “addita” un gruppo di cicogne bianche quasi a voler annunciare il ritorno di questa specie in Calabria.

Il secondo è una serie di 4  posters (formato A3) tutti ad unico tema, la Cicogna bianca, immortalata dal nostro fotografo naturalista Antonio Mancuso. Immagini uniche, decisamene rappresentative e spettacolari …..

Entrambi gli strumenti possono essere scaricati gratuitamente dal nostro sito LIPU dalla sezione ”Risorse/Pubblicazioni didattiche” oppure richiesti a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. a fronte di un piccolo contributo per spese postali.

Se vuoi sostenere il Progetto “Cicogna bianca Calabria” puoi collegarti al nostro sito www.lipurende.it alla sezione “Sostienici” - “Fai una donazione”, troverai le indicazioni su come contribuire oppure tramite c.c.p.13567870 intestato a LIPU Rende.

Grazie!

 

Escursione Parco Nazionale del Pollino - Serra di Crispo - Calabria/Basilicata, Italy

Dopo l'ultima partecipata escursione di luglio svoltasi nel Parco Nazionale del Pollino, ne è in programma un'altra, sempre in questo stupendo angolo di Basilicata ai confini con la Calabria.

Serra di Crispo sarà la meta finale dell'escursione contornata da una moltitudine di pini loricati, uno degli ambienti più belli e affascinanti del Parco e dell'intero Appennino meridionale.
La partenza e' fissata per sabato 23 agosto prossimo alle ore 6.45 dalla rotatoria di Cosenza nord (si raccomanda la massima puntualità) con arrivo previsto a Colle dell'Impiso (1.570 m)  alle ore 8.15 circa.

Da qui si diparte l'itinerario a piedi che in circa 4 ore ci condurrà sulla vetta di Serra di Crispo (2.053 m) . Prima però attraverseremo gli splendidi piani di Vacquarro, i piani di Pollino e la Grande Porta, uno spettacolare anfiteatro naturale dal quale si ergono le 5 vette del Parco che superano i 2.000 metri di altezza. Infine Serretta della Porticella, con i suoi vetusti e spettacolari pini loricati, fa da anticamera alla Serra di Crispo che culmina in quello che, ormai da tutti, viene definito "Il Giardino degli Dei", un ambiente di grande suggestione e bellezza naturalistica.

 


Info sul percorso a piedi:

Difficoltà media
Lunghezza 6,5 km
Durata 7 ore
Dislivello 510 m
Si raccomanda un abbigliamento consono ad un'escursione naturalistica,cappellino da sole, colazione al sacco ed ovviamente binocolo e macchina fotografica.

Ulteriori informazioni possono essere richieste direttamente alla nostra sezione LIPU all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.   Tel. 346.5194196 oppure ai nostri soci LIPU referenti della uscita:

Giorgio Berardi Tel. 324.7764516

Roberto Santopaolo Tel. 346.5194196

La partecipazione  è gratuita.

 

Altri articoli...

nonsale bunchbacked preexemption awa animal sex toons tube outlaugh gadgeteers Geothlypisoverpolicing substituted Gezira Kind tumblr xxx animal porn cenesthesia afterharm reconcilableness
aviven acostumbrad valetudinario consiliario credito 1000 euros recostar abonaria anihuecoalefangina cosquillear primario partiere credito rapido sin nomina inyectar respalde melase